Percorso Formativo:

OPERATORE ALLA RIPARAZIONE DEI VEICOLI A MOTORE

Indirizzo 1: Manutenzione e riparazione delle parti e dei sistemi meccanici ed elettromeccanici

Destinatari:

I destinatari dell’offerta formativa per il conseguimento della Qualifica triennale IeFP di livello 3 EQF di cui all’art. 17, comma 1, lett. a) del d.lgs. 226/2005 sono soggetti residenti o domiciliati in Sardegna in possesso, alla data di presentazione della domanda di partecipazione, della licenza media e di tutti i seguenti requisiti:

  • essere giovani NEET di età compresa tra 15 e 18 anni compiuti che non abbiano assolto al diritto dovere all’istruzione e formazione e si trovino in condizioni di dispersione scolastica, che non lavorino e non frequentino alcun corso di istruzione o formazione. L’accertamento dello status di NEET (iniziale o in itinere) è effettuato dal CPI competente nel rispetto delle Procedure per la verifica dello stato di “NEET”;
  • aver aderito al Programma Garanzia Giovani per il tramite dei CPI
  • aver sottoscritto il Patto di Servizio presso il CPI competente.

Durata: Tre annualità formative da 2021 a 2024 con esame di qualifica finale al termine del triennio

N. Ore del triennio: 2970 di cui:

  1. anno: 990 ore tutte in sede formativa e impresa formativa simulata (IFS)
  2. anno: 990 ore di cui 500 ore di alternanza formazione lavoro c/o le aziende (AFL)
  3. anno: 990 ore di cui 600 ore di alternanza formazione lavoro c/o le aziende (AFL)

Finanziamento: Il percorso è totalmente gratuito e cofinanziato dalla Regione Sardegna, dal programma garanzia giovani e dal FSE 2014/2020.

Materiali didattici: Non sono previsti costi a carico delle famiglie per l’acquisto di materiale didattico individuale e DPI

Esami finale
Al termine dell’attività formativa, gli allievi in regola con la frequenza del percorso (almeno l’80% delle ore Il corso), sosterranno l’esame di qualifica con commissione della Regione Sardegna. Se superata verrà emesso l’attestato di qualifica professionale ai sensi della lg 845/78 livello EQF3. La frequenza al percorso assolve l’obbligo scolastico.

Figura Professionale

 La proposta formativa dovrà permettere, a coloro che conseguono la Qualifica triennale di Operatore alla riparazione dei veicoli a motore di raggiungere i seguenti obiettivi in termini di competenze trasversali e competenze tecnico professionali caratterizzanti la figura, nello specifico:

  • definire e pianificare fasi delle operazioni da compiere sulla base delle istruzioni ricevute e/o della documentazione di appoggio (schemi, disegni, procedure, distinte materiali, ecc) e del sistema di relazioni;
  • approntare strumenti, attrezzature e macchine necessari alle diverse attività sulla base della tipologia di materiali da impiegare, delle indicazioni/procedure previste, del risultato atteso;
  • monitorare il funzionamento di strumenti, attrezzature e macchine, curando le attività di manutenzione ordinaria;
  • predisporre e curare gli spazi di lavoro al fine di assicurare il rispetto delle norme igieniche e di contrastare affaticamento e malattie professionali;
  • collaborare all’accoglienza del cliente e alla raccolta di informazioni per definire lo stato del veicolo a motore;
  • collaborare alla individuazione degli interventi da realizzare sul veicolo a motore e alla definizione del piano di lavoro;
  • collaborare al ripristino e al controllo/collaudo della funzionalità/efficienza del veicolo a motore o delle parti riparate/sostituite, nel rispetto delle procedure e norme di sicurezza;
  • effettuare interventi di riparazione e manutenzione dei vari dispositivi, organi e gruppi sulla base delle consegne, dei dati tecnici e di diagnosi.

Metodologie didattiche

Il corso prevede l’utilizzo di un approccio metodologico individualizzato, attento alle caratteristiche dei destinatari e ai loro bisogni. È prevista una costante presenza del tutor d’aula e del coordinatore didattico e l’intervento di formatori attenti ai bisogni di apprendimento, alla cura del clima d’aula e delle condizioni relazionali degli allievi. Si lavorerà il più possibile mediante una didattica laboratoriale, basata su compiti autentici, mantenendo costante il legame con il mondo del lavoro. L’Impresa Formativa Simulata avrà in questa logica un ruolo molto importante, stimolando gli allievi a simulare processi di lavoro virtuali in stretto legame con un’azienda reale facente da tutor. Particolare attenzione sarà posta all’orientamento degli allievi, che saranno accompagnati per tutta la durata del percorso, per favorire la loro crescita personale e professionale.